Lago di Bolsena

E' il terzo lago più grande d'Italia e il bacino vulcanico più grande d'europa. Molti paesi si affacciano sulle sue rive, e vivono delle risorse che il lago offre loro.

 

Alcune tappe del percorso

Scopriamo dove andremo, insieme!

Da Bolsena verso le terre di confine tra Lazio, Umbria e Toscana, 2 percorsi diversi per chilometraggio, accomunati dalle sponde del lago. Il “Tuscia” (105 km) arriva a visitare Orvieto e il suo Duomo. Poi via verso i vigneti di Canale, tra splendidi saliscendi esigenti. Fino a Lubriano, con una preziosa vista su Civita di Bagnoregio, la città che muore. Il "Classico” (54 km) circumnaviga il lago, arrampicandosi fino a Montefiascone, dove i percorsi si incontrano. Da qui, una discesa rigenerante porta nei borghi di Marta e Capodimonte. Quindi, lungo il Sentiero dei Briganti, il ritorno verso Bolsena. In alternativa, per faticare un po' meno, la scenografica "Traversata d'Epoca in Battello" e la Pedalata Rievocativa nel centro storico (7 km). Immancabili, lungo i percorsi, i 6 ristori della Carrareccia, ricchi di cibo locale dalla forte tradizione contadina, tra un sorso di rosso e una fetta di crostata casereccia.Sulle antiche strade percorse dai carri, attorno al Lago di Bolsena, il vulcanico più grande d'Europa, cornice naturale e compagno di viaggio. Lungo i piacevoli chilometri che si distendono nell'Alta Tuscia. Un concentrato di colline e colture, borghi e frazioni, sterrati nervosi, seguiti da spianate d'asfalto più dolci. Intervalli di storie passate che rivivono nel presente, con la voglia di essere ancora raccontate.

Clicca la freccia per vedere le foto!