Più info

Che cos'è?

La Carrareccia?

“essì, era la strada n’do se passava co’ le carre” vi risponderebbe il nonno! e ci rivela perchè ripercorrerla è un salto nel tempo, un'occasione per tornare in quel passato di cose semplici e genuine che invecchiano, ma non muoiono mai; quando si respirava l’aria buona, quando la merenda più golosa era pane e “salciccia gnuda” e la domenica c’era un sorriso a nascondere e cacciare via le preoccupazioni. E c’era anche lei, la bicicletta, ancora il mezzo più comune che non l'automobile.

Perché non rivivere quel tempo per qualche ora, risentire in bocca i suoi sapori e scoprire le sensazioni e le fatiche dei nostri ciclisti di una volta? Così in una serata d’autunno di qualche anno fa, il gruppo ciclistico di Bolsena scelse il nome dell’evento e diede vita al progetto di valorizzazione delle nostre strade bianche e soprattutto delle bellezze della nostra terra.

Oggi La Carrareccia, è una ciclostorica affermata e conosciuta, con 8 edizioni al suo attivo ed un programma ricco non solo di Km da pedalare: dagli incontri a tema del venerdì, al goliardico e suggestivo “Giro delle Cantine” del sabato pomeriggio, accompagnati dai canti popolari della “Compagnia delle Lavandaie della Tuscia”. Una piacevole vacanza da consumare sui pedali, alla scoperta della terra degli Etruschi e di una natura ed un paesaggio ancora incontaminati; da godere passeggiando nella storia delle viuzze del centro o in riva al lago vulcanico più grande d’Europa, buttando di tanto in tanto un occhio alle invitanti proposte del mercatino d’epoca. E nel rispetto di quello spirito goliardico che impregna l’atmosfera dell’evento, dopo le fatiche sui pedali viene il momento di rifocillare i muscoli e lo spirito lasciandosi tentare dai sapori della nostra tradizione gastronomica.

Sarà un week end indimenticabile, tornerete a casa sazi di tutto, canticchiando ancora l’inno de “La Carrareccia”!

Torna in alto

 
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Google+ Icon

© 2018 by Andrea Cecconi. Proudly created with Wix.com